SEI IN > VIVERE TREVISO > CRONACA
articolo

Paura per un minorenne disperso sull'argine del Muson

1' di lettura
28

Il giovane attratto dalla piena del fiume era andato a vederla e da quel momento i genitori non avevano più avuto notizie. Mentre i soccorsi si erano già messi in moto, è rientrato presso la propria abitazione

Durante la lunga notte di interventi legati al maltempo in provincia di Treviso, è scattata anche l'allerta per una persona scomparsa. Si trattava di un ragazzo minorenne che si trovava lungo l'argine del Muson in piena nella frazione di Treville, a Castelfranco Veneto. Mentre era al telefono con i genitori, la chiamata si era interrotta e i familiari non erano più riusciti a mettersi in contatto con il giovane.

I soccorsi hanno subito dato il via alle ricerche, coordinate dai carabinieri di Castelfranco Veneto e terminate fortunatamente nel migliore dei modi dal momento che, nelle ore successive, il minore è riuscito a tornare a casa in autonomia, sano e salvo. Dalle ore 19 alle 23 il Muson è passato da un livello di pochi centimetri fino a 3 metri e 40. Nelle ore successive il fiume ha raggiunto l'altezza record di 3 metri e 80 centimetri, mai registrata negli ultimi vent'anni.

La particolarità del Muson è quella di decrescere velocemente: già venerdì mattina il livello del fiume è tornato sotto controllo mentre, sempre nella Castellana, rimane l'apprensione per il livello dell'Avenale. Nelle prossime ore è previsto un miglioramento che potrebbe far decrescere il pericolo sia per questi fiumi che per gli altri più importanti della provincia trevigiana.



Questo è un articolo pubblicato il 17-05-2024 alle 23:54 sul giornale del 18 maggio 2024 - 28 letture






qrcode