SEI IN > VIVERE TREVISO > CRONACA
articolo

Un uomo attaccato da un pitbull a Ponte di Piave

2' di lettura
108

L'attacco nella serata di mercoledì 5 maggio in via Zattere. Difficili i tentativi fatti dai passanti di sottrarre l'uomo ai morsi dell'animale, che è fuggito per essere poi catturato in tarda serata

Un pitbull è uscito dal giardino della casa dove abitualmente viene tenuto ed ha attaccato il primo uomo che si è trovato davanti una volta libero. Le urla strazianti hanno attirato diversi residenti di via Zattere a Ponte di Piave, che non sono riusciti a far allontanare l'animale che da testimonianze appariva concentrato nel mordere in diversi punti con una presa micidiale, senza dare cenno di voler lasciare andare il malcapitato, che era a terra in un lago di sangue. Solo dopo aver ferito gravemente l'uomo, il pitbull è fuggito nei campi vicini.

Sul luogo dell'aggressione si sono precipitati i Carabinieri, la Polizia Locale e il Dipartimento di Prevenzione dell'USSL 2, oltre ad un'ambulanza dell'ospedale di Oderzo e all'elicottero di Treviso decollato dal Ca' Foncello. Attualmente l'uomo pur con severe ferite è stato dichiarato fuori pericolo di vita e nelle prossime ore verrà sottoposto ad un intervento chirurgico. Il pitbull è stato catturato in tarda serata prima che potesse fare nuovamente del male. Ancora una volta questo tipo di cane si rende tristemente protagonista di un fatto di sangue e nessuno fornisce spiegazioni atte a comprendere i motivi di attacchi che appaiono quasi sempre immotivati verso ignari passanti o come recentemente verso bambini con esiti mortali.

Le teorie contrapposte sono essenzialmente due: tutti i cani sono buoni, dipende dal padrone dare un'educazione e insegnare i comportamenti giusti. Altra teoria, sono cani pericolosi come un pistola e ci vorrebbe un patentino speciale per poterli detenere. Entrambe le teorie, non convincono e sopratutto non spiegano il perchè questo tipo di animale e qualche altro simile, improvvisamente portino degli attacchi micidiali verso altri cani o verso gli umani. L'unica cosa certa è che a fronte di un peso relativamente leggero, venti o venticinque chili, i pitbull hanno un'eccezionale agilità, una forza fisica e sopratutto una presa mandibolare che non lascia scampo. Tutti i cani mordono, ma i morsi di un pitbull sono devastanti e la cronaca registra episodi tragici con questi cani protagonisti.



Questo è un articolo pubblicato il 06-06-2024 alle 11:33 sul giornale del 07 giugno 2024 - 108 letture